Tara Reid: The Bride of Frankenstein

Bene. Da dove cominciamo? Dalle tette finte o dalla liposuzione miseramente fallita? Tara, Tara, Tara. Ma cosa ti è successo?

Quando hai recitato in American Pie, eri semplicemente splendida. Certo, non eri prosperosa come sei ora, ma almeno non sembravi uscita da un film horror.

Stai attenta a come ti muovi o potresti procurati un occhio nero con quegli airbag. E ‘davvero triste come così tante donne sentano il bisogno di modificare alcuni aspetti del loro corpo solo ed esclusivamente per rispondere a quelli che credono essere i canoni di bellezza richiesti dagli uomini.

La verità è che molte persone vi guarderanno in modo diverso dal momento in cui vi sottoporrete a degli interventi chirurgici. Prendete ad esempio le celebrità. Tutti le amano finché un bel giorno non decidono di andare sotto i ferri.

A quel punto, le loro foto vengono sbattute in prima pagina e cominciano a criticarli, per poi concentrarsi sulle star che fanno più scalpore.

Nonostante tutte le celebrità vengano attaccate pubblicamente per via dei loro interventi chirurgici, molte donne continuano a pensare che la chirurgia plastica sia il modo migliore di cambiare il loro aspetto.

Il problema è che se non si è soddisfatti del proprio corpo prima dell’intervento, è altamente probabile che quel senso di insoddisfazione persista anche dopo l’operazione.

Se odiate il vostro corpo così tanto, fareste meglio a recarvi da un bravo psicologo, piuttosto che da un chirurgo plastico. E come potete vedere, questo tipo di interventi possono finire alquanto male.

Caso in questione: Tara Reid. Ma la cosa che più mi sconvolge è la tranquillità con la quale Tara sfoggia la sua liposuzione evidentemente non andata a buon fine. Tara, tesoro, come ti è passato per la testa di indossare un bikini con tutta quella pelle in eccesso? Fidati, non sembri più snella e sono sicura che i tuoi fan la pensano come me.

Di questo passo, le tue tette cresceranno sempre di più, il tuo stomaco scomparirà e tu diventerai una celebrità defunta…letteralmente. Mi piace il suo bikini, e non ci sarebbe nulla da criticare se non fosse per quella orrenda cicatrice che il suo chirurgo, probabilmente alle prime armi, le ha lasciato lungo tutto il ventre.

Tutto ciò dimostra al pubblico che Tara è estremamente sicura di sé. Ma se è davvero così soddisfatta del suo aspetto fisico, come tiene sempre a rimarcare, perché mai  continua a sottoporsi a fallimentari interventi chirurgici?

Tags: , , , ,

One Response to “Tara Reid: The Bride of Frankenstein”

  1. Tam control urself! scrive:

    OH GOSH! that’s creepy girl!couldnt she wear a nice one-piece suit and cover that -whatever you call it-stuff?